L’Angolo di un ponte…romano 17/07/2016

IL PONTE LEPROSO O LEBBROSO
di Devid Pannella

È situato lungo la via Appia, alle porte di Benevento, ad ovest del centro urbano, fuori Port’Arsa, presso la chiesetta dei Santi Cosma e Damiano, poco a monte della confluenza con il fiume Calore e sul fiume Sabato.
Il ponte fu costruito probabilmente nel III secolo a.C., in occasione dell’apertura della via Appia, forse riutilizzando un precedente ponte dei Sanniti.
Fu restaurato da Settimio Severo e dal figlio Caracalla nel 202.
Fu distrutto dai Goti nel VI secolo, durante il saccheggio di Benevento, e successivamente ricostruito.
Secondo alcuni storici, l’uccisione di Manfredi di Svevia da parte di Carlo d’Angiò durante la battaglia di Benevento (1266) avvenne presso questo ponte, e non al ponte Vanvitelli.
Chiamato Leproso ancora nel Medio Evo, fortemente rimaneggiato nei secoli, soprattutto nella struttura superiore danneggiato nell’ultima guerra mondiale.
Il ponte presenta 5 arcate. Le arcate come tutte le rimanenti soprastrutture non sembrano originali tranne la IV arcata da sinistra.
Tecnica e struttura mostrano caratteri di età traianea.
Analogo al ponte Leproso è il ponte Cardaro di Terni.

Bibliografia: 1) Piero Gazzola, Ponti romani;2) Vittorio Galliazzo, I ponti Romani;3) Wikipedia

ponte-leproso Gregoriano1825Cattarini1828

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*