Il Medagliere 17/07/2016

Sen. GIUSEPPE ANTONIO FRANCESCO D’ANDREA

Nasce a CerretoSannita il 2 giugno 1849 dal dott. Nicola e da Emilia Mastracchio, e qui muore il 7 giugno 1934. Si laurea nel 1869 in Giurisprudenza e svolge la professione di avvocato difendendo la sua prima causa nel 1870 davanti alla Corte d’Assise di Benevento. Esercita, sia in campo penale che civile, prevalentemente a Napoli dove stabilisce la sua dimora. Sposa Rosa Coticone. Nel 1885 difende il brigante Cosimo Giordano durante il processo celebratosi presso la Corte di Assise di Napoli. All’età di ventisei anni, 1875, è eletto al Consiglio Provinciale di Benevento del quale diviene Presidente. Ricopre la carica di sindaco di Ciorlano, piccolo comune in provincia di Caserta. è deputato per cinque legislature, la prima volta eletto nel Collegio di Benevento mentre le altre quattro nel Collegio di Cerreto Sannita, dal 23 novembre 1890 al 1900, nella IV legislatura è costretto al ballottaggio il 28 marzo 1897 che successivamente è annullato e viene proclamato eletto al primo scrutinio il 12 aprile 1897. Nel 1904 si ritira dalla vita politica ma il 26 gennaio 1910 è nominato senatore del Regno su proposta del Sonnino durante i suoi cento giorni di governo, nomina convalidata il 25 febbraio 1910 seguita dal suo giuramento il 26 febbraio 1910. In senato interviene più volte in merito all’ordinamento giudiziario, alle ricerche minerarie del Mezzogiorno e all’ordinamento dell’Istituto Orientale di Napoli. Mantiene una cordiale corrispondenza con il dott. Giuseppe Moscati proclamato beato da Giovanni Paolo II, come testimonia anche la lettera del 26 luglio 1919, indirizzata al Senatore, allora Presidente degli Ospedali Riuniti di Napoli, in cui si parla di “cose delicate e personalissime”. Dopo la morte è commemorato al Senato del Regno dal Presidente Luigi Federzoni.

Dedicato agli artefici dell’autonomia del nostro paese – 3a ed ultima parte
Si ringrazia il sig. Carlo Guglielmucci per le informazioni

d'andrea

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*